Canti del risorgimento in chiesa, per il 150° esimo anniversario dell’unità d’Italia

150Anni_Spaolina4

foto-elaborazione tratta da Compendio S. Paolina vol. I, Montefusco Fatti & Misfatti. (Coro Ada di Pratola, unito alla Confr. del SS. Rosario di S. Paolina). In sovrimpressione la lapide che ricorda Pasquale Ciampi.

 

 

La manifestazione si svolse lunedì 26 dicembre 2011, nella Chiesa Madre di S. Paolina alle ore 17,00 dopo la messa, ci furono anche alcuni interventi delle varie associazioni del paese. Ci occorre l’obbligo di ringraziare: il Coro ADA di Pratola Serra (AV), i collaboratori della Parrocchia di S. Paolina (Don. Vital), il Comune, la Pro loco, il Forum Giovanile, l’Oratorio parrocchiale “L’isola che c’è” e le Catechiste parrocchiali con il coro della Parrocchia. Per la realizzazione si ringrazia, il gentile patrocinio della Provincia di Avellino. — IL PENSIERO VA DEDICATO ANCHE ALLA MEMORIA DELL’ABATE PASQUALE CIAMPI, figlio di CARLO di Santa Paolina, assertore dell’unità della Patria. —


SANTA PAOLINA  DURANTE I MOTI LIBERALI DEL RISORGIMENTO NAZIONALE
[TRATTO DA: La rivolta di Montefalcione, di Eduardo Spagnuolo (STORICO FAZIOSO E FILO-BORBONICO) ]

“Santa Paolina fu un paese che partecipò ai moti risorgimentali, e lo fece galoppando da subito l’idea liberale. La vera sorpresa fu quella di vedere questo piccolo paese dell’irpinia infiammarsi per l’idea della patria Italia, che vide i sui abitanti coinvolti in operazioni di denuncia contro il brigantaggio. Questo si evince anche da fonti neo-borboniche, ne è esempio La rivolta di Montefalcione, di Eduardo Spagnuolo, che non risparmia il suo repertorio di parte, e chiaramente antiliberale. Infatti definisce i santapaolinari come delle spie dei Savoia, per i fatti che risalgono al 1861, che lo storico contemporaneo e tuttora “filoborbonico” descrive come segue: – A Prata nei giorni della repressione venne denunziato un tal Alfonso Lúongo, di professione fabbro, da una spia di Santa Paolina” (…). … (…) In tempo sorvenne un drappello di Montefredane capitanato da Pasquale Barone, ed un altro guidato da (CARLO junior)-Giovanni Ciampi, composto di Sampaolinesi, Montefuscani, Pratesi e Pratolesi, tutti al numero approssimativo di un centinaio. Con questi si mise animosamente nel bosco; attaccò un fuoco accanito coi briganti; li respinse cacciandoli fin sotto Montefalcione …”.

— Per approfondire, ecco chi ha riportato la notizia in maniera completa:
[IRPINIAOGGI| dai comuni|S. PAOLINA| 23 Dicembre 2011, ore 13:24]
http://www.irpiniaoggi.it/index.php/notizie-comuni-irpinia/666-santa-paolina/78849-la-confraternita-della-madonna-ricorda-il-150d-dellunita-ditalia.html

[TUSINATINITALY| CULTURA ED EVENTI| 24 Dicembre 2011]
http://www.tusinatinitaly.it/articolo/cultura-ed-eventi/5/santa-paolina-la-confraternita-della-madonna-del-rosario-ricorda-i-150-anni-dell-unita-d-italia/3967

[CASERTA-NEWS| CULTURA ED EVENTI| 24 Dicembre 2011]
http://www.casertanews.it/public/articoli/2011/12/24/061902_celebrazioni-santa-paolina-confraternita-madonna-s-s-rosario-ricorda-150-anni-unita-italia.asp

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...